Colpo di Fulmine: esiste davvero?

Chi più chi meno, abbiamo tutti sentito parlare del “colpo di fulmine”. C’è chi non ci crede, chi lo aspetta e chi, invece, lo ha già sperimentato. Ma come si riconosce il colpo di fulmine e, soprattutto, come si spiega? Andiamo a vedere i segnali che vi faranno capire di trovarvi davanti ad un potenziale partner e impariamo cosa pensa la scienza riguardo questo fenomeno.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Per “colpo di fulmine” s’intende l’immediata attrazione verso una persona appena conosciuta. Molte coppie raccontano di aver cominciato in questo modo la loro relazione, magari tra i banchi di scuola o al lavoro; è bastato uno sguardo e hanno subito capito di essere fatti l’uno per l’altro. Molte altre persone, però, non si sono trovate subito in sintonia con quello che poi è diventato il loro partner e, all’inizio, magari si trovavano anche antipatici.

L’amore è un insieme di sentimenti difficili da razionalizzare e, perciò, spesso bisogna affidarsi all’istinto. Andiamo ad elencare e spiegare alcune delle caratteristiche tipiche del colpo di fulmine e dei giorni ad esso successivi.

Depositphotos_220737356_l-2015-1024x798 Colpo di Fulmine: esiste davvero?

Vi brontola lo stomaco

Provate una sensazione strana, una specie di ansia, però positiva, come se vi trovaste su una giostra alle montagne russe. Si tratta dell’adrenalina che inizia a scorrervi nel sangue, che provoca l’euforia, ovvero la sensazione che le persone innamorate descrivono che “farfalle nello stomaco”.

Si diventa nervosi

Si suda maggiormente, ci si muove in maniera quasi nevrotica, le gambe ballano e non si riesce a star fermi. Si tratta di eccitazione: il vostro corpo sa più di quanto ne sappiate voi su questa nuova cotta, e non vede l’ora che “qualcosa” accada. In attesa di novità sul fronte amore, vi fa restare sempre attivi.

Hai la sensazione di conoscere quella persona

Quando ci si trova davanti ad un colpo di fulmine, si tende a pensare di aver già visto quella persona da qualche altra parte. Questo è il vostro cervello che cerca di razionalizzare i sentimenti che state provando per una persona che avete appena incontrato.

Vorresti vederla o sentirla di nuovo

Sembra banale, ma è uno dei maggiori indicatori del colpo di fulmine. Un conto è desiderare di risentire o rivedere un caro amico o la persona che si sta frequentando da un po’, un conto è provare lo stesso nei confronti di una persona che avete appena conosciuto. Cosa potrebbe spingervi a desiderare quasi in modo ossessivo questo contatto, se non il caro e vecchio colpo di fulmine?

La vedi diversamente da come la vedono gli altri

Durante le prime fasi dell’innamoramento, il cervello tende a cancellare i difetti della persona amata. Questo significa che i vostri amici potrebbero considerare il vostro colpo di fulmine bruttino e antipatico, mentre voi lo vedrete bellissimo e pieno di buone qualità. In breve, il vostro cervello vi sta spingendo verso questa persona rassicurandovi riguardo al fatto che non ci sono motivi per non farlo.

Pensi a questa persona in momenti casuali

Hai appena conosciuto questa persona, magari ci hai scambiato anche poche parole. Allora cosa ci spinge a pensare a lei così di frequente, senza che nessuno l’abbia nominata? Risposta esatta: il colpo di fulmine.

Raccogli informazioni sulla persona

Senza-titolo-2 Colpo di Fulmine: esiste davvero?

Cominci a chiedere ai suoi amici notizie sulla sua vita, controlli il profilo Facebook e Instagram, insomma: t’interessi della sua vita. Questo accade perché, inconsciamente o meno, si cerca di scoprire se una potenziale relazione sia possibile o meno.

Non riesci a descrivere quello che provi

La sensazione, che sia nuova o meno, ti risulta impossibile da descrivere senza ricorrere al cliché delle farfalle nello stomaco, e i tuoi amici non riescono a capirti. Il colpo di fulmine è la parte più irrazionale di un amore, poiché il nostro cervello e la chimica del nostro corpo agiscono indipendentemente dal nostro volere.

Come abbiamo già detto, i sentimenti sono difficilmente razionalizzabili; se, però, vi ritrovate in alcune di queste descrizioni, c’è un’alta probabilità che siate stati vittima di un colpo di fulmine e che non riusciate a togliervelo dalla testa.

Hai tante curiosità sull'argomento?

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati