Come chiudere una relazione senza ferire il partner?

Avete ponderato bene i pro e i contro della relazione nella quale vi trovate e, a malincuore, avete deciso di chiuderla. Come iniziare il discorso con il partner? Cosa dire per non farlo soffrire inutilmente e come far capire anche a lui che è la scelta giusta per tutti? Cerchiamo di ricapitolare le cose da dire e quelle da tenere per sé quando si vuole rompere con il partner in maniera civile.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
chiudere una relazione

All’inizio, è tutto emozionante. Non vedi l’ora di vedere il tuo ragazzo o la tua ragazza, ed è bello sapere che il tuo partner ricambia i tuoi sentimenti. La felicità che si prova durante una relazione appena cominciata è una delle emozioni più belle che si possano provare; purtroppo, però, non tutto può restare invariato.

Ci sono molti motivi per i quali le persone si lasciano; possiamo cambiare noi, può cambiare il nostro partner, possono cambiare i sentimenti. Forse, semplicemente, non state più bene insieme, discutete troppo, non avete più gli stessi obiettivi. Potreste provare sentimenti per qualcun altro, o potresti non volere più una relazione seria.

La maggior parte delle persone, nel corso della vita, affronta una rottura con il proprio partner. Se ci siete già passati, potete sapere quanto sia difficile e doloroso; se ancora non lo avete fatto, forse non avete idea di come comportarvi.

Ecco quindi il mio primo consiglio: siate sinceri innanzitutto con voi stessi. Pensate ai motivi per il quale volete rompere con il vostro partner; se necessario, compilate una lista. Sì, non è esattamente il modo più romantico e sensibile, ma avere sotto gli occhi un elenco concreto delle cose che non vanno nella situazione nella quale vi trovate risulterà molto utile.
Anche se l’altra persona inevitabilmente soffrirà, ricordate che state facendo ciò che è giusto per voi.

Pensa a come potrebbe reagire l’altra persona

Certo, a questo punto è ovvio che tu sia certo di voler procedere, ma questo non significa che tu non debba avere molto tatto mentre lasci il partner. Sarà sorpreso? Si arrabbierà? La prenderà male o con filosofia? Magari sarà addirittura sollevato? Sfrutta ciò che hai imparato sul tuo partner nel corso della vostra relazione e cerca d’indorare la pillola, ripassando il discorso a mente e pesando bene ogni parola.

Ricorda che le tue intenzioni sono buone

Non stai lasciando il partner perché ti diverte vederlo soffrire; lo stai facendo per il tuo bene e, di conseguenza, per il suo. Non ha senso restare in una relazione che non ti soddisfa più e, per il tuo partner, non ha senso restare in una relazione dove l’altra persona non prova gli stessi sentimenti. Lì per lì sembrerà la fine del mondo ma, con il senno di poi, anche il tuo partner capirà che hai fatto la scelta migliore per entrambi.

Sii onesto, ma non brutale

Sai già che devi pesare bene ogni parola che dirai al tuo partner; ricordati però che anche i concetti devono essere espressi in maniera civile. Se, ad esempio, una delle questioni che ti hanno spinto a chiudere la relazione riguarda il modo di porsi del tuo partner dei tuoi confronti, non esordire con frasi come “non ti sopporto più, sei antipatico, hai un brutto carattere”, ma sii diplomatico; “non riusciamo più a comunicare”, ad esempio, è una frase che puoi usare tranquillamente.

Parlane prima con qualcuno di cui ti fidi

chiudere2 Come chiudere una relazione senza ferire il partner?

Hai bisogno di una persona imparziale o che, almeno, provi ad esserlo. Va quindi benissimo confidarsi con il migliore amico o con la mamma; tuttavia, questi devono essere estremamente oggettivi, in quanto devono esprimere giudizi basandosi sulle opinioni che si sono fatti vivendo la relazione come degli spettatori. Se la persona con la quale ti vuoi confidare non ha molto in simpatia il tuo partner, quindi, scegline un’altra; finiresti altrimenti per mandare all’aria il tuo proposito di essere diplomatico.

Fallo di persona

Sembra scontato ma, per molte persone, non lo è. Molti miei amici sono stati scaricati tramite WhatsApp (un messaggio, per di più, neanche una chiamata!) e l’hanno presa peggio di quanto non avrebbero fatto ricevendo la brutta notizia di persona. Non importa quanta cura tu possa mettere in quel messaggio; l’altra persona ti riterrà un codardo e si sentirà ferita, indipendentemente dal contenuto. Non penserai di evitare il confronto dal vivo per tutta la vita, vero?

In caso abbiate una relazione a distanza, provate ad accennarlo al partner per telefono; in questi casi è accettabile non farlo di persona, a meno che l’altro non insista. Non tutti, però, hanno voglia di buttare i soldi di un viaggio solo per sentirsi dire “ti lascio” e tornare indietro subito dopo…

Non rimandare l’inevitabile

Sai che questo momento arriverà; ritardare con delle scuse comporterà solo che, quando sarà il partner a cominciare il discorso, ti troverai impreparato e non saprai cosa dire, come reagire e come affrontare la situazione. Molto meglio pianificare, riflettere ed infine agire con i tempi che preferisci.

Aiuta il partner ad essere positivo

So che sembra una presa in giro, ma anche in momenti duri come durante la fine di una relazione, sentirsi dire parole gentili fa sempre piacere. “So che riuscirai ad andare avanti”, “Troverai sicuramente qualcuno che ti farà stare davvero bene”, “Sei una persona speciale e mi dispiace farti stare male” sono alcune frasi che potresti utilizzare durante il tuo discorso. Incoraggiare il partner (ormai ex partner) e mostrargli che, pur essendo single, ha molte possibilità di essere felice, può aiutarlo ad accettare meglio la rottura.

Sii paziente

Come abbiamo già detto, l’altra persona potrebbe avere qualsiasi tipo di reazione. Il tuo compito, a questo punto, è quello di non stupirti, non arrabbiarti e non interrompere il tuo ex partner mentre ti risponde. Ricordati che tu hai avuto tutto il tempo necessario per prepararti psicologicamente a fare questo discorso, ma l’altra persona è stata colta di sorpresa. Sii pronto ad ascoltare i suoi dubbi e ad offrire una spalla su cui piangere (in maniera amichevole, è chiaro).

Seguire questi consigli è utile non solo ad evitare inutili sofferenze ad una persona alla quale hai voluto molto bene; è anche un’occasione per crescere e per migliorare come persona. È nei momenti di difficoltà che ci vediamo esattamente per come siamo; se riuscite ad avere il tatto e la sicurezza necessari per superare questa situazione ed aiutare il partner a fare lo stesso, allora potrete affrontare tutto nella vita… o quasi.

Hai tante curiosità sull'argomento?

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati