Non fare promesse che non puoi mantenere!

Molti dei problemi che una coppia può incontrare sul suo percorso sono causati dall’incapacità di mantenere le promesse. Parecchie persone trovano difficoltà nell’intrattenere conversazioni dirette e si ritrovano quindi a dire di sì automaticamente a quasi qualsiasi richiesta; quella di un collega, di un cliente, di un partner. In genere, le persone dirette, che dicono esattamente quello che hanno in testa, sono rare e vengono ammirate e temute in uguale misura; spesso è infatti spiacevole sentire la verità nuda e cruda ma, al tempo stesso, è un sollievo non dover tentare di leggere tra le righe per comprendere i veri sentimenti di quella persona.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Per questo è difficile trovare un equilibrio tra l’essere troppo diretti e l’impulso di dire sì a tutto e tutti; è, però, specialmente necessario quando ci si trova in una relazione, poiché fare promesse che non si possono mantenere, alla lunga, diventa deleterio per la coppia

Conoscete la fiaba “Al lupo! Al lupo” di Esopo? È la famosa fiaba nella quale un pastorello annoiato finge di essere attaccato da un lupo per svegliare le persone che, allarmate, vanno a controllare. Questo si ripete per svariate notti, finché il pastorello viene effettivamente attaccato da un lupo e comincia a chiedere aiuto; logicamente, visti i precedenti, non si presenta nessuno. 
Qual è il nesso tra il pastorello di questa fiaba e il nostro argomento principale? È presto detto; quando, in una relazione, si fanno costantemente promesse che poi non si riescono a mantenere, si diventa esattamente come il pastorello della storia; le parole smettono di avere significato e, a lungo andare, il partner smetterà di credervi. 
Più fate promesse che non mantenete, più il vostro partner si allontanerà da voi, arrivando a considerarvi dei bugiardi. 
Facciamo un esempio: prendete il vostro negozio online preferito, fingiamo che sia un negozio di vestiti. Ordinate un vestito, e il negozio vi comunica che vi verrà consegnato entro una settimana. Il vestito, però, vi viene consegnato dopo due settimane. È la prima volta che succede, perciò passate oltre; una svista può capitare a tutti. Decidete di ordinare un altro vestito, ma accade la stessa cosa; vi viene assicurata la consegna entro una settimana, ma il vostro ordine arriva dopo due settimane, magari anche di più. Per quanto possiate tentare di ignorare il comportamento dei proprietari del negozio, a lungo andare sarete così infastiditi che smetterete di acquistare da loro; quello che vi disturba, infatti, non è tanto il ritardo della consegna, ma la mancanza di trasparenza dei venditori. 
Se questi avessero evitato di promettere una consegna in tempi brevi, infatti, probabilmente non avrebbero perso il cliente, che avrebbe accettato i tempi di consegna più lunghi e si sarebbe regolato di conseguenza. 

In una relazione, la dinamica è esattamente la stessa. Magari in buona fede, fate promesse che non siete sicuri di mantenere semplicemente per evitare di farlo arrabbiare o di renderlo triste, sortendo invece proprio questi effetti. Non importa cosa stiate promettendo; il fatto che non sarete mai in grado di mantenere la promessa è quello che farà allontanare il vostro partner da voi. 

Cosa spinge un partner a fare promesse che non può mantenere? 

promessec2 Non fare promesse che non puoi mantenere!

Accordi poco chiari

  • Spesso, uno dei partner è convinto che l’altro abbia promesso di fare qualcosa, quando invece quest’ultimo, magari, non ricorda neppure la conversazione o l’ha interpretata in maniera diversa. Questo può accadere anche quando si mandano messaggi scritti; nonostante ci sia la cronologia delle chat che mette nero su bianco lo scambio di battute, i fraintendimenti in questo caso sono anche più frequenti, poiché non conosciamo il tono con il quale il mittente ha inteso scrivere il suo messaggio.
    Facciamo un esempio: vostra moglie vi promette di andare a cena fuori “appena sarà possibile”. Automaticamente, il vostro cervello pensa alla domenica in arrivo, o al primo giorno in cui nessuno di voi deve lavorare, dando per scontato che “appena possibile” significhi proprio il giorno al quale avete pensato. Quel giorno, però, vostra moglie non è pronta per uscire e, quando le ricordate i vostri accordi, lei potrebbe aver scordato totalmente la conversazione o, nel caso che si tratti di messaggi, potrebbe farvi notare di non aver specificato una data.
    In questo caso non c’è una vera e propria “colpa”, ma è proprio questo l’inghippo; se fosse così facile individuare il problema, sarebbe facile anche evitarlo. Vostra moglie avrebbe semplicemente dovuto essere più chiara; se non aveva in mente una data precisa, avrebbe dovuto dirvi qualcosa come “anche a me piacerebbe andare a cena fuori ma, al momento, non so dirti quando potremo andarci”. È meno piacevole della risposta originale ma, sicuramente, lascia meno spazio a fraintendimenti. 

Incapacità di riconoscere i propri limiti

  • Il vostro compagno è un appassionato di giochi di ruolo dal vivo e, per una volta, vorrebbe portarvi con lui ad un evento. Quando ve lo chiede siete di buon umore, tranquilli e rilassati e, nonostante non vi entusiasmi molto l’idea, dite comunque di sì –che male può fare provare qualcosa di nuovo?
    Preparate insieme il nuovo personaggio che dovrete interpretare, create una storia molto fantasiosa e cominciate anche a farvi piacere questo mondo.
    Il giorno prima dell’evento, però, vi sudano i palmi, vi sentite ansiosi e vorreste non aver mai accettato la proposta del vostro compagno; v’inventate quindi una scusa, oppure dite chiaramente al partner che non ve la sentite più di accompagnarlo.
    Neanche in questo caso la colpa è direttamente vostra; come prima, però, c’è una promessa che non è stata mantenuta. 
    L’ideale sarebbe stato essere totalmente sinceri, dicendo al partner che avreste provato a partecipare per farlo contento ma che, purtroppo, ci sarebbe stata l’eventualità di non riuscire ad arrivare fino in fondo a causa della vostra ansia (o, semplicemente, di un totale disinteresse per questo hobby). 

Paura di dire “no” e di essere criticati

  • Come abbiamo già accennato prima, per molte persone è difficile negare qualcosa al partner. Dover declinare una richiesta da parte della persona che amate è spiacevole, e la consapevolezza che ci resterà male vi spinge ad accettare qualsiasi cosa. Altre persone, invece, possono aver trovato un partner un po’ più diretto che, quando si vede negata qualcosa, fa qualche battuta sulla pigrizia della sua dolce metà –cosa che, magari, vi pesa, poiché sapete che dietro le battute si nasconde una reale critica. 
    In questi casi, l’esito di una promessa che non si può mantenere è quasi sempre lo stesso; ci si riduce all’ultimo secondo e si accampano giustificazioni alle quali non crede nessuno. 
    Facciamo un esempio; il vostro partner, che abita a tre ore di macchina da voi, ha un inaspettato giorno libero la settimana prossima e vorrebbe passarlo con voi. Quello stesso giorno voi avete un altro impegno ma, per non contrariarlo, accettate di andare a trovarlo, magari pensando che potreste rimandare il vostro iniziale impegno ad un’altra volta.
    La sera prima del fatidico giorno, però, scoprite che non avete alcuna voglia di fare benzina, di farvi tre ore di macchina e di cambiare i vostri programmi originali; sentendovi tremendamente in colpa, perciò, decidete di accampare una scusa e, con lo stomaco in subbuglio, scrivete al vostro partner. “Ciao amore, scusa ma mi ero totalmente dimenticato che domani dovevo accompagnare mia madre dal dottore… Scusa se non te l’ho detto prima, mia madre mi ha chiamato proprio ora per ricordarmelo, meno male!” 
    Magari dovete accompagnare davvero vostra madre dal dottore; la bugia, in questo caso, è il “mi ero dimenticato”.
    Cosa avreste dovuto fare? In questo caso è semplice; avreste dovuto dire al partner che avevate un altro impegno, oppure che non eravate sicuri di voler prendere la macchina quel determinato giorno e che, se si fosse tenuto libero, avreste comunicato al vostro compagno la vostra decisione la sera prima dell’incontro. 
2581a20d-8170-4761-97f3-31e7b8c69dba Non fare promesse che non puoi mantenere!

Come evitare di fare promesse che non si possono mantenere? Domanda da un milione di dollari. Come abbiamo visto, non sempre è possibile prevedere quando stiamo per infrangere una promessa. Il segreto è, perciò, sempre lo stesso; siate sempre estremamente sinceri, anche quando dovete dare una brutta notizia al vostro partner, e cercate di esprimervi nella maniera più chiara possibile, per non lasciare spazio ai fraintendimenti. 
Ricordate che fare promesse senza l’intenzione di mantenerle è deleterio non solo nelle relazioni amorose, ma anche nelle amicizie, nel lavoro e in ogni altro ambito; è quindi necessario imparare a lavorare su questo aspetto del vostro carattere per il vostro partner, sì, ma anche per voi stessi. 

Hai tante curiosità sull'argomento?

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati