Scambisti: chi sono, cosa fanno e perché?

Nei nostri articoli ci è capitato ormai innumerevoli volte d’incontrare argomenti che la società considera ancora dei tabù. Oggi affronteremo un altro tema “tabù”, ovvero quello degli scambisti. Chi sono, esattamente, e cosa fanno? Possono avere relazioni convenzionali? Che differenza c’è tra gli scambisti e i poliamorosi? Gli scambisti possono tradire? Andiamo a rispondere a queste e ad altre domande riguardanti il mondo degli scambisti.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
scambisti a letto

Il mondo del sesso è deliziosamente intricato e così ricco di sfumature che anche il può esperto dei sessuologi non riuscirà mai a studiarlo a fondo. Possiamo scegliere quindi di guardare le sue infinite sfaccettature in maniera scientifica, analizzandole e attribuendo un significato ad ogni azione, o in maniera umana, scoprendo e riscoprendo costantemente la sessualità –la nostra e quella degli altri.

Se siete scambisti, vi sarà capitato molteplici volte di dover rispondere a domande che suonavano tanto come accuse, più che come semplici curiosità. Leggendo i nostri articoli, però, potete tirare un sospiro di sollievo; nessuna pratica sessuale messa in atto con il consenso di ogni partecipante verrà mai giudicata negativamente. Partiamo dalle basi:

Cosa s’intende per “scambismo”?

In questo caso, il nome è tutto un programma, ed è abbastanza esplicativo; anche nei dizionari troveremo una definizione molto semplice, ovvero “pratica di scambio fra coppie”, o “scambio di coppie a fini sessuali”.
Gli scambisti, infatti, sono semplicemente persone con relazioni amorose stabili che, però, traggono piacere dallo scambiarsi i partner con altre coppie.

Lo scambismo è una forma di relazione non-monogama, termine che indica qualsiasi tipo di relazione che varia dallo standard della monogamia stretta e che, perciò, può significare parecchie cose. In questo caso, una coppia di scambisti è una coppia tradizionale, composta generalmente da due persone che potreste tranquillamente incontrare al bar o al parco mentre gioca con i bambini, ma che occasionalmente frequentano club appositi o altre coppie per dedicarsi all’attività dello scambio delle coppie.

Com’è nato lo scambismo?

Come si può immaginare, non c’è una data precisa che indica la nascita di questa pratica sessuale. Come molte altre tipologie di relazioni non-monogame, però, ha avuto inizio circa negli anni ’60, durante la liberazione sessuale (o rivoluzione sessuale), movimento sociale che modificò i codici di comportamento relativi alla sessualità e alle relazioni interpersonali. Anche l’invenzione della pillola contraccettiva e lo studio delle soluzioni alle malattie sessualmente trasmissibili contribuirono alla diffusione delle pratiche sessuali non-monogame, tra le quali lo scambismo.

Non è una pratica che ha ripercussioni negative sulla coppia?

Niente affatto, semmai è vero il contrario. A partire dalla nascita di questa pratica sono state condotte numerose ricerche a riguardo negli Stati Uniti e, nella maggior parte dei casi, viene evidenziato che le coppie non-monogame che praticano lo scambismo sono più felici e soddisfatte di quelle monogame. Come abbiamo detto in un precedente articolo, gli stessi risultati sono stati ottenuti studiando altri tipi di relazioni non-monogame, come il poliamore.

In un questionario online del 2000, indirizzato a persone che frequentavano siti dedicati allo scambismo, il 60% dei partecipanti riteneva che questa pratica avesse migliorato la relazione di coppia, mentre solo l’1,7% asseriva che l’avesse peggiorata. Il 50% dell’utenza, inoltre, aveva una relazione felice prima di avventurarsi nel mondo degli scambisti e, dopo averlo fatto, si sono sentiti più felici e vicini al partner.

Neanche la gelosia sembra essere un problema per le coppie di scambisti e, anzi, come abbiamo visto per le coppie aperte, la possibilità di avere altri partner sessuali oltre quello romantico tende a creare un’atmosfera rilassata nella coppia, considerando anche il fatto che l’insoddisfazione sessuale è una delle principali cause di divorzio e separazione nelle coppie monogame.

Quali differenze ci sono tra poliamorosi, scambisti e coppie aperte?

scambisti2 Scambisti: chi sono, cosa fanno e perché?

Come ormai già sappiamo, esistono svariati tipi di relazioni non-monogame. In un altro articolo abbiamo parlato del poliamore, accennando anche alle coppie aperte. So bene che, per chi è abituato alle relazioni monogame, le uniche effettivamente viste di buon occhio e accettate dalla società, il concetto di andare a letto con

qualcuno che non sia il proprio partner romantico suoni sempre come “tradimento”. Tuttavia, la differenza è molto semplice e, come al solito, la parola chiave è “fiducia”. Nelle relazioni monogame si danno per scontate molte cose e, spesso, si arriva a dare per scontato anche il partner. In quelle non-monogame, invece, si discute nei dettagli chi, come e quando deve entrare a far parte della relazione. I poliamorosi, come abbiamo già visto, non prendono in considerazione solo il sesso; a volte, tre o più persone si amano come si ama una coppia tradizionale, e la relazione procede con tre o più persone. Se e quando si vuole andare a letto con qualcuno che non faccia parte della relazione, i partner devono saperlo, altrimenti è tradimento.

La relazione aperta, invece, segue una regola diversa: “non importa con chi vai a letto, basta che la sera torni a casa da me”. Le coppie che hanno una relazione aperta danno molta più importanza al sentimento, piuttosto che al sesso. Questo significa che ognuno può andare a letto con chi vuole, facendolo sapere o meno al partner, basta che non si creino legami duraturi.

Anche gli scambisti sono coppie tradizionali, con una relazione tradizionale. Al contrario dei poliamorosi, non intrattengono più relazioni sentimentali allo stesso tempo, e al contrario della relazione aperta, entrambi i partner vengono convolti nelle attività sessuali con persone al di fuori della relazione. Ad esempio, se una coppia di scambisti incontra un’altra coppia di scambisti con la quale fa amicizia, devono decidere tutti insieme se, dove e quando effettuare lo scambio di coppia. È quindi evidente che, se uno dei membri della coppia esce di casa e fa sesso con un’altra persona, si tratti sempre e comunque un tradimento. Infine, alcuni di voi si saranno chiesti:

ma come si “mettono d’accordo” gli scambisti?

Semplice anche questo: tramite forum online o andando direttamente in locali specializzati. Sono infatti molteplici i siti dedicati a questa attività, come CoppieScambiste, AdultFriendFinder e Sexycoppie, così come i club pensati per venire incontro alle esigenze di queste coppie, come ad esempio New Armony, La chance e Maya. Con tutte queste informazioni online, e con siti nei quali i “nuovi arrivati” vengono aiutati e guidati nel mondo degli scambisti, viene quasi voglia di provare, non credete?

Hai tante curiosità sull'argomento?

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati