Tradimenti fisici e mentali: come prevederli e prevenirli

Nei nostri articoli abbiamo già parlato dei tradimenti, ed in che modo questi possano influire sulla vita di coppia. Ogni persona, però, ha una sua idea di tradimento: ci sono, ad esempio, quello fisico e quello mentale. Inoltre, c’è una fase del tradimento che viene spesso ignorata ma che, spesso, è la più importante, ovvero quella che precede l’atto. Andiamo quindi a vedere in che modi un partner può tradire e può sentirsi tradito, e come possiamo fare per riconoscere i segni che porteranno noi stessi o il partner a tradire.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
tradimenti

I ricercatori sono sempre impegnati in analisi e statistiche per comprendere meglio il mondo che ci circonda e, spesso, queste ricerche coinvolgono anche il tradimento. Ad esempio, da un sondaggio che ha visto come partecipanti gli utenti di Ashley Madison, una dating app d’incontri extraconiugali, è risultato che il 13% degli iscritti vedesse anche il solo pensare ad altre persone come tradimento, mentre il 16% crede addirittura che comunicare con gli ex conti come tradimento.

Il 29% dell’utenza del sito pensa che mantenere attivo un profilo sui siti di dating sia un tradimento, mentre il 46% ritiene che mandare foto intime ad altre persone equivalga ad un vero e proprio tradimento.

Il Business Insider, un giornale americano online, ha pubblicato un interessante articolo in cui analizza i due principali aspetti del tradimento, distinguendo tra quello che avviene per mancanza d’amore e quello per mancanza di desiderio.

Nel caso in cui si tradisca per mancanza d’amore, i motivi sono i seguenti: non si riesce a sentirsi amati, non c’è comunicazione con il partner e non si fanno progetti insieme.

Nel secondo caso, ovvero il tradimento per mancanza di desiderio, quello che manca è l’intesa fisica. A volte, infatti, anche coppie che hanno un’intesa romantica e che si trovano bene possono tradire, poiché l’intesa a livello sentimentale non sempre combacia con quella a livello sessuale. Si tende, perciò, a cercare sempre quello che ci manca, poiché l’insoddisfazione prende spesso il sopravvento sulle cose positive che, invece, abbiamo già a nostra disposizione.

Secondo gli esperti, il tradimento fisico è quello “meno grave”, ovvero quello che le coppie riescono più spesso a superare. Il sesso è, infatti, uno dei tanti ingredienti che compongono un rapporto; la mancanza di intesa a livello romantico, al contrario, è una enorme bandiera rossa che vi farà capire di non aver trovato il partner giusto per voi.

Per sintetizzare, quindi, se il vostro partner vi tradisce “fisicamente”, il rapporto potrebbe ancora essere recuperabile; dipende da come avete intenzione di gestire la cosa.

Se, invece, il vostro partner ha una vera e propria relazione con un’altra persona di cui, evidentemente, è innamorato, allora è il momento di fare un passo indietro e, per il bene di entrambi, concludere la vostra relazione.

tradimenti2 Tradimenti fisici e mentali: come prevederli e prevenirli

Nel caso di un tradimento fisico, i segnali sono pressoché invisibili. Tralasciando le ovvietà come la camicia sporca di rossetto di lui o la presenza di camicie che non riconoscete nell’armadio di lei, prevedere e, perciò, prevenire un tradimento fisico è quasi impossibile, poiché ci si lascia guidare dalle emozioni del momento e si finisce a letto senza averlo programmato precedentemente.

Al contrario, nel caso di un tradimento emotivo o, come li chiama Sheri Meyers, terapeuta del matrimonio e della famiglia, “affari di cuore” o “sesso emotivo”, i segnali sono più evidenti.

Non si tratta solo di riconoscerli nel nostro partner, ma anche in noi stessi; magari non ce ne accorgiamo, ma capita che la nostra relazione non ci soddisfi più e, perciò, cerchiamo conforto e nuove emozioni in qualcun altro.

Non vi meravigliate, perciò, se vi ritroverete in alcune delle descrizioni che stanno per arrivare.

Preferite parlare con un’altra persona

Niente di male nell’avere amici, ovviamente: può capitare, però, che il nostro partner non sappia capire i nostri problemi o non sappia ascoltare. Quando vi capita qualcosa al lavoro, quando litigate con qualcuno o, semplicemente, quando avete bisogno di sfogarvi, la prima persona alla quale vi rivolgete è davvero il vostro partner, o vi è venuto in mente qualcun altro?

In presenza del vostro partner, cambiate atteggiamenti nei confronti di un’altra persona

Mettiamo caso che la persona che vi è venuta in mente rispondendo alla precedente domanda non sia il vostro partner; avete sicuramente un’intesa particolare con questo individuo. In un’uscita di gruppo nella quale è presente sia questa persona che il vostro partner, potreste cambiare atteggiamento –involontariamente o meno. Questo accade perché il vostro cervello vuole tentare di nascondere al vostro partner i vostri reali sentimenti, anche se voi stessi potreste non averli realizzati e compresi appieno. Quella che credete essere una semplice amicizia potrebbe quindi essere molto di più, e avete paura che il vostro partner possa accorgersene.

Evitate di parlare di una persona con il vostro partner

Immaginiamo che il vostro partner e quest’altra persona si conoscano; probabilmente vi sarà capitato di parlare di lei. Gradualmente, però, le vostre conversazioni hanno cominciato ad escluderla: questo potrebbe accadere, inconsciamente o meno, perché non volete che il vostro partner sospetti qualcosa o perché avete paura di dire “troppo”. Può anche capitare che, se il vostro partner nomini questa persona o vi faccia alcune domande su di lei, voi vi mettiate sulla difensiva.

Paragonate un’altra persona al vostro partner

Questo segnale potrebbe essere ovvio, ma spesso facciamo molte cose senza rendercene conto. Se vi è capitato di paragonare un’altra persona al vostro partner, probabilmente è perché inconsciamente avete preso in considerazione l’idea di una vita con questo nuovo individuo, oppure perché cominciate a notare delle lacune nella vostra attuale relazione; lacune che la nuova persona potrebbe riuscire a colmare.

tradimenti3 Tradimenti fisici e mentali: come prevederli e prevenirli

Leggendo questi segnali, vi è venuta in mente una persona in particolare? Se la risposta è sì, non disperatevi. Non è detto che dobbiate tradire il vostro partner, né che sarà lui a tradire voi; è, però, decisamente il caso di preparare a voi e al vostro partner una tazza di tè, di mettersi seduti comodamente e di discutere le sorti della vostra relazione.

Se pensare intensamente ad un’altra persona non è necessariamente sintomo di un tradimento già avvenuto o che sta per avvenire, è certamente un campanello d’allarme; sappiate coglierlo.

Hai tante curiosità sull'argomento?

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati